fbpx

Rata massima del mutuo calcolata sul reddito, attenzione.

La Rata massima del mutuo quando si compra casa non deve necessariamente essere la rata massima che l’Istituto è disposto ad erogarvi.

Il calcolo, infatti, viene compiuto dagli Istituti di credito sulla base reddito. Il valore di rata massima del mutuo è quindi da intendersi la cifra mensile che, secondo la banca, può essere sostenuta dal cliente in base a quanto guadagna. Detto in termini semplici.

Vi anticipo subito il problema di fondo. Calcolare la rata massima del mutuo sulla base della busta paga non tiene conto degli imprevisti.

Siano essi di vita quotidiana come pure di strettamente legati all’operazione immobiliare.

Rata massima del mutuo contro quella decisa in famiglia.

Il mio consiglio penso sia già chiaro. E’ necessario richiedere alla banca la rata massima di mutuo sostenibile ma allo stesso tempo fare dei conti personali inserendo la variabile “imprevisti”

Comprare ad un prezzo che impone il limite massimo di rata non è saggio.

Tenete un ampio cuscino, anche del 15%

Esempio pratico. Se la banca vi comunica 1000€ come rata massima sostenibile voi cercate di comprare ad un prezzo che riduca la stessa ad 850€

Il ragionamento dovrà essere anche formalizzato e riportato nei futuri atti negoziali per l’acquisto, recitando in essi una corretta condizione sospensiva.

Concedervi il mutuo è il business della banca.

Non scordiamolo mai

Spesso sembra quasi che gli Istituti siano li per fare beneficenza, non è proprio così. Anzi, spesso la rata massima del mutuo è veramente al limite delle possibilità del Cliente.

Questo crea forti rischi allo stesso.

Il pagamento nel tempo della rata massima di mutuo calcolata sul reddito è troppo soggetto a variazioni in famiglia, nel proprio lavoro e ad imprevisti economici.

Cosa succede se arrivano gli imprevisti.

Dovete tenere presente che un mutuo dura molto. Non è un qualcosa che si risolve nel giro di pochi mesi.

Una variazione nella vostra capacità economica produce quindi una sofferenza in famiglia derivata da una diversa capacità di sostenere la rata massima del mutuo.

A lungo andare tutto questo può tradursi addirittura a produrre una incapacità di pagamento.

Un accumulo di sofferenza nel tempo a sua volta, può generare la pretesa della banca di rientrare.

Essa può farlo sia con un piano di rientro se ci sono i requisiti, sia con il pignoramento dell’immobile.

Casi estremi? Non più di tanto purtroppo. In oltre dieci anni di lavoro da agente immobiliare a Bologna di danni seri causati da una rata massima del mutuo troppo elevata ne ho visti tanti. Troppi.

Già che ci siamo vi invito a visitare la sezione del sito dove trovate gli immobili in vendita a Bologna. Magari c’è quello giusto per voi!

Grazie per il tempo dedicato alla lettura, ogni articolo è scritto con passione, la stessa che metto ogni giorno nel lavoro. Qui sotto trovate altre due righe su di me ed il box commenti se avete domande sulla rata massima del mutuo per i vostri acquisti. A presto.

Grazie per aver letto l'articolo

Mi chiamo Fabio Zerbinati e da oltre 10 anni il mio lavoro è aiutare persone ed aziende di Bologna nel vendere i propri immobili.

Vivi nella mia città e stai pensando di vendere?
Chiamami al 327.1443613 o scrivimi dal tasto qui sotto per una consulenza
Hai domande su questo articolo?
Usa il box commenti in fondo

Lascia un commento

Benvenuti!

Mi chiamo Fabio Zerbinati, sono un perito ed agente immobiliare. Da oltre 10 anni il mio lavoro è aiutare persone ed aziende di Bologna nel valutare vendere i propri immobili.

Se vivi nella mia città chiamami subito al 327.1443613 per una prima consulenza

Scrivimi da qui

Ti risponderò appena mi libero dagli appuntamenti