Equilibrio urbano ed attività commerciali

25 aprile 2016 di Fabio Zerbinati

Sempre più spesso mi viene fatto notare dalle persone che incontro come la presenza massiccia di attività commerciali in talune zone turbi l’equilibrio urbano.

La necessità di maggior equilibrio urbano è sempre più sentita dalle persone che vedono le proprie zone invase da un numero sconsiderato di attività commerciali, spesso non differenziate nell’offerta ed in costante caduta qualitativa secondo una politica di guerra dei prezzi favorita dalla liberalizzazione delle licenze.

Da un lato, le moderne aziende hanno nel loro organico professionisti dello sviluppo che valutano attentamente le aree di interesse strategico per l’apertura di nuovi punti vendita basandosi su calcoli influenzati da una moltitudine di parametri come densità demografica, indice di sviluppo dell’area, presenza di competitors…dall’altro lato, ritengo che a tutto ciò manchi un’impronta a mio avviso fondamentale:

sensibilità verso il territorio urbano che bilanci il frequente abuso della liberalizzazione.

Sono assolutamente convinto che oltre a trovare quello che le aziende chiedono sia un dovere professionale indirizzare le stesse a valutare possibilità magari sfuggite agli studi di sviluppo ma che ritengo utili per territorio e società. Come?

Comunicandogli quello che non sanno.

Negli affari vince l’essere informati ed un agente immobiliare ha la possibilità di informarle in modo completo poichè radicato nel quotidiano dei suoi luoghi.

La possibilità di proporre una diapositiva che contamini i numeri con le abitudini delle persone, con le necessità e con le esperienze  sono certo sia un’opportunità da non perdere per favorire una migliore distribuzione delle attività in base alle necessità oggettive, una maggiore tutela delle identità delle aree ed un migliore equilibrio urbano…con sommo beneficio per tutti.

Provarci non costa nulla e può avere molteplici effetti, primo tra tutti:

Contribuire ad uno sviluppo sostenibile.

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

8 + diciotto =