Affitti a Bologna e diritto allo studio

8 febbraio 2016 di Fabio Zerbinati
Affitti a Bologna sempre più cari

La speculazione immobiliare colpisce direttamente il diritto allo studio, gli affitti a Bologna ne sono un esempio drammatico.

Affitti a Bologna sempre più cari e scarseggianti. Negli anni del boom immobiliare tanti Italiani hanno comprato appartamenti ad uso investimento da affittare, ma la situazione ad oggi non è delle più rosee.

Fenomeno ancor più evidente in importanti città Universitarie come Bologna, dove le migliaia di studenti che provenivano e provengono ancora oggi da ogni parte del paese e non, creavano (e creano…) una grande richiesta di posti letto o appartamenti.

Affitti a Bologna che hanno sempre dato un ottimo reddito a queste famiglie, si ritrovano oggi in uno scenario diverso che oserei definire quanto meno pessimo.

Il mercato immobiliare in Italia è cambiato molto, con prezzi che vedono ad oggi un decremento rispetto a quelli del 2008 in alcuni casi anche del 45-50%.

Inoltre, l’aumento costante del carico fiscale gravante sugli stessi e la maggiore percentuale di inadempienze alle obbligazioni contrattuali hanno instaurato un vero e proprio “terrore” verso l’istituto delle locazione immobiliari.

Queste dinamiche di minor valore immobiliare ed aumento del carico fiscale (oltre pigrizia cronica…) hanno nel tempo prodotto un importante effetto ..è completamente venuta a mancare la doverosa manutenzione di queste case, che ovviamente hanno sentito e sentiranno sempre di più il passare del tempo. Risultato? Affitti a Bologna indecorosi.

Camere ed appartamenti per per studenti ricchi di umidità, servizi igienici degni solo dei nostri amici a quattro zampe o ancora peggio impianti elettrici, idrici e sanitari assolutamente non a norma.

E’ un dato di fatto, nel tempo i proprietari immobiliari hanno sempre più  applicato alla gestione dei loro beni un chiaro quanto stupido concetto: “Tanto è per studenti”. Questa, nella loro testa, è sempre stata la scusante per recuperare un minimo di redditività…evitando di ristrutturare e spendendo i proventi dei canoni di affitto che così restano sul conto corrente….(si, per quanto? tanto prima o poi tutti i nodi verranno al pettine)

Se da un lato lo studio è un diritto, è altrettanto un dovere per chiunque orbita intorno a questo mondo (e quindi anche a chi affitta case agli studenti) garantire rispetto delle necessità degli utenti e delle vigenti normative in merito, cosa che purtroppo troppo spesso non accade.

In merito agli affitti a Bologna vi invito,quando sceglierete la vostra casa a pretendere le seguenti cose:

Certificazione recente degli impianti (per lo meno elettrico e gas)

Verificate lo stato di salubrità dei locali (muffe sui muri, infiltrazioni, infissi che fanno spifferi da tutte le parti) , poichè da essa dipende la vostra salute.

Controllate gli elettrodomestici, se sono troppo datati o fatiscenti chiedete che vengano sostituiti

Controllate i materassi, non è la prima volta che qualcuno si becca le pulci.

Verificate che i contratti di locazione che stipulate, vengano registrati come Legge prevede (è una tutela anche per Voi).

– Verificate che l’immobile che vi viene fornito sia a destinazione d’uso residenziale (o non cantine, sottotetti o magazzini). Sono gli unici in cui dal punto di vista amministrativo è concesso “Vivere”.

Siete qui per studiare, non per essere trattati disperati.

E se non ci sono le condizioni….non prendete la casa! Piuttosto cercate una soluzione temporanea a Ferrara o Comuni vicini.

A complicare ulteriormente questa situazione gravissima si aggiunge l’arrivo di un nuovo, importante, fenomeno nella stessa Bologna (ed in moltissime città Italiane ed Europee): La locazione turistica.

Il grande aumento del flusso turistico porta infatti molti proprietari a scegliere questa via per mettere a reddito i propri immobili. Motivo? Rende molto, il turista lascia libero il bene in poco tempo e paga spesso in anticipo!

La situazione degli affitti a Bologna nel 2018 sta risentendo moltissimo di questa dinamica.

Viviamo un momento che oserei dire tragico per il comparto affitti a Bologna: studenti, lavoratori e professionisti si ritrovano a dover prendere alloggio nei comuni vicini vista l’indisponibilità di immobili  Bologna.

Scaristà che ovviamente il classico loop di ogni mercato: tanta richiesta-poca offerta-> prezzi alle stelle.

Notizie recenti vedono diversi studenti del primo anno costretti a soggiornare in albergo pur di non rinunciare ai corsi.

Gli affitti a Bologna vedono un momento drammatico: ne parlo anche in questo video

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 × 3 =